Principale > Erpete

Se è possibile cauterizzare i brufoli con iodio

La soluzione di iodio è ampiamente utilizzata nella pratica medica. Lo scopo principale è la disinfezione dell'epitelio danneggiato. Il prodotto disinfetta l'epidermide e rimuove il processo infiammatorio. Oltre al trattamento delle ferite, lo iodio viene utilizzato per l'acne. Ma quanto è sicuro questo trattamento e quali sono le proprietà principali del farmaco - le informazioni sono sotto.

È possibile o no diffondere i brufoli con iodio

L'agente, salendo sul sito infiammato, si asciuga l'epidermide, ma posso bruciare i brufoli con iodio senza danni? La risposta è positiva, il rimedio rimuove il grasso in eccesso dal derma, disinfettando. La soluzione della sostanza deve essere utilizzata correttamente per evitare ustioni sul viso e altre aree delle coperture.

I dermatologi non danno una risposta univoca alla domanda: lo iodio aiuta con l'acne. Su questo account, hanno due presupposti. Alcuni medici dicono che il trattamento non ha senso, perché la soluzione non influisce sull'infiammazione, asciugando la pelle. Altri medici dicono che il rimedio risolve il problema dell'eruzione cutanea all'esterno.

L'acne è una malattia della pelle ulcerosa. Le eruzioni cutanee soffrono di adolescenti durante la ristrutturazione del sistema ormonale, gli anziani dalle eruzioni cutanee non sono anche assicurati. Cause della formazione di eruzione cutanea:

  • le allergie;
  • mancanza di cure adeguate;
  • Malattie gastrointestinali

Sbarazzarsi di acne dovrebbe essere dopo la consultazione con un dermatologo. Puoi concederti a casa da solo, usando unguenti, tinture, acido salicilico o iodio dall'acne. In presenza di questo farmaco è in tutte le farmacie.

Il componente curativo agisce sul derma umano, uccidendo i germi sulla sua superficie. Protegge la copertura infetta dall'infezione. Il farmaco riduce il rossore e l'infiammazione dell'epitelio, agendo efficacemente proprio all'inizio del processo.

La droga dell'azione esterna aiuterà, se solo il brufolo è sorto, l'epitelio si è arrossato. Posto infiammato con una soluzione, usando un bastone con cotone idrofilo. Si consiglia di ripetere la cauterizzazione per 5 giorni 1 volta al giorno durante la notte.

Prima del trattamento, le coperture vengono pulite dai contaminanti. La soluzione viene applicata solo sull'area danneggiata con un movimento puntuale a breve termine, in quanto può provocare bruciature o reazioni allergiche. Dopo la lavorazione, è possibile l'asciugatura del derma, che si manifesta con una sensazione di oppressione.

Uso corretto

Per effettuare la cauterizzazione dell'acne con iodio, è necessario prendere:

  • soluzione di alcol di iodio;
  • Schiuma per la pulizia del viso;
  • tamponi di cotone;
  • crema per il viso idratante con effetto antibatterico.

Prima del trattamento, pulire il derma del viso dalla contaminazione usando gel per pulire le coperture o il sapone per bambini. Il sapone per la toilette con pelle problematica è indesiderabile. Tampone di cotone immerso in un barattolo di iodio e tenerlo sul sito del problema per non più di un paio di secondi. Durante il trattamento, la soluzione di guarigione penetra nell'epidermide per dissolvere l'accumulo di pus e ridurre l'infiammazione.

Quando si esegue questa procedura, si dovrebbe prestare attenzione, in quanto la soluzione provoca ustioni se non viene utilizzata correttamente. La crema per il viso è necessaria dopo la cauterizzazione per idratare l'epidermide secca. La crema può essere sostituita con una lozione, adatta per il derma sensibile. È inaccettabile applicare sul viso una crema o un olio per alimentare le copertine, altrimenti l'effetto dell'applicazione non lo sarà.

Applicare lo iodio contro l'acne è necessario giornalmente per 5-7 giorni, in quanto la prima applicazione dell'agente provocherà il rilascio di pus. Fino al completo recupero, devono essere fatte diverse moxibus. Utilizzando attentamente la soluzione, è possibile ripulire l'eruzione cutanea in una settimana o due.

misure precauzionali

Lo iodio da acne aiuta solo se una persona non ha allergie a questo rimedio. La cauterizzazione dei focolai può essere effettuata previa consultazione con un dermatologo e con un test allergico negativo. Per il test, la pelle del gomito deve essere unta con un medicamento e vedere la reazione. Se non ci sono arrossamenti e prurito nell'area di test entro 10 minuti, allora questo metodo è adatto.

Applicare il farmaco per l'acne è meglio la sera prima di andare a letto. Al mattino l'agente sarà assorbito e non lascerà sulle coperture di tracce gialle.

Non è possibile applicare la soluzione al cerotto, poiché tale uso provocherà una bruciatura dell'epidermide. All'interno, il farmaco non può essere assunto, è consentito solo il suo uso esterno.

Anche se il cerotto infiammato è rosso, e cattura l'occhio, è vietato spremere il brufolo. Per scoprire ascessi è permesso se assolutamente necessario, e solo in condizioni di completa sterilità, altrimenti l'infezione sarà introdotta.

Gli esperti dicono che è sbagliato usare solo uno iodio dall'acne sul viso. Questo problema richiede una soluzione completa. I metodi esterni di terapia sono usati insieme al trattamento del corpo dall'interno e l'eliminazione della vera causa dell'eruzione.

Un trattamento a tempo pieno verrà prescritto da un medico, valutando le condizioni del paziente, considerando il tipo di pelle e le possibili cause dell'eruzione.

Applicazione per diversi tipi di acne

In ogni caso è possibile spalmare i brufoli con iodio? Certo che no, non tutti i tipi di eruzioni cutanee possono essere rimossi in questo modo.

Le eruzioni cutanee dell'acne sono differenti e giudicare l'efficacia del loro trattamento può dipendere dalla natura dell'eruzione. Tipi di acne:

  • comedoni (punti neri);
  • acne interna;
  • brufoli.

Il farmaco non rimuove i punti neri sul viso. Con l'uso di questo farmaco può ridurre solo le manifestazioni del processo infiammatorio. Per questo, la persona viene regolarmente strofinata con lozione. La preparazione è preparata da 120 ml. acqua bollita, in cui vengono sciolte 3 gocce di iodio. 10 grammi vengono aggiunti alla miscela. sale. La lozione raffreddata viene bagnata con aree sul viso con un'eruzione cutanea, ma non troppo spesso.

Sulla questione se lo iodio aiuta con l'acne sul viso, non c'è una risposta unica. Aiuta se si tratta di un'eruzione sottocutanea. Cauterio contro di esso è efficace. Se tali anguille sono abbondanti, allora possono essere bruciate con l'aggiunta di analgin nella preparazione. Scolorerà la soluzione, aiuterà a far fronte ai microbi e non lascerà macchie gialle sulla pelle.

L'acne di colore bianco si chiama ancora cedevole, non rilascia pus dalla capsula, quindi sono difficili da curare con metodi semplici. Il rimedio è usato su queste parti della pelle, ma non saranno in grado di curare l'acne, ridurranno solo le loro manifestazioni.

Il trattamento è combinato con alcol salicilico. La sera, l'acne dovrebbe essere imbrattata di iodio e al mattino per il loro trattamento usare l'alcol.

Aiuta una semplice miscela nel trattamento dell'eruzione del viso. Preparazione di liquidi da iodio, tinture di calendula e alcol. Gli ingredienti sono mescolati in quantità uguali e usati nel trattamento delle eruzioni cutanee fino a quando i segni dell'infiammazione non scompaiono. Usando un batuffolo di cotone sui cerotti infiammati, applicare la miscela quotidianamente prima di andare a letto.

Puoi pulirti il ​​viso con una tintura di calendula, la sua composizione aiuta a disinfettare la pelle, la pulisce, la lenisce e allevia l'infiammazione. Ma la tintura ha nella sua composizione alcolica, quindi con un uso frequente può asciugare il derma.

Utilizzare la soluzione nel trattamento della pelle problematica dovrebbe essere pulita, altrimenti può causare intolleranza. Se ciò accade, le aree irritate dell'epidermide aumenteranno e potrebbero esserci aree di ustioni chimiche. Se il paziente ha una certa tendenza alle manifestazioni allergiche, è meglio scegliere un altro rimedio per eliminare l'acne.

Succede, quando la soluzione non dà un effetto nella lotta con il problema della pelle. Questo accade quando l'acne non è causata da problemi estetici, ma è causata dall'uso improprio dei sistemi interni del corpo. Questo può essere un fallimento nel lavoro degli organi interni, così come nel sistema ormonale. Per ottenere una dinamica positiva in questo caso è possibile solo quando la malattia che causa l'eruzione cutanea sul viso è completamente guarita.

Inoltre, la moxibustione non aiuterà se nuovi focolai di infiammazione compaiono sulla pelle, e senza di essa, coperti di brufoli. Con tali lesioni, dovrebbero essere usati metodi di trattamento più radicali. Lo iodio può essere un coadiuvante nel trattamento di questo problema.

Quando un brufolo purulento appare sul viso, questo fenomeno non dipende dall'età della persona. Questa eruzione cutanea con separazione purulenta si verifica spesso nell'età adulta. In gioventù, le eruzioni pustolose sono spesso causate da un'igiene impropria del viso e dalla ristrutturazione del sistema ormonale. Nell'età avanzata, l'acne può testimoniare gravi malattie del corpo. Spesso, eruzioni cutanee si verificano a causa della mancanza di alcune vitamine nel corpo, oligoelementi, tra cui carenza di iodio.

Per compensare la carenza di questo componente nel corpo, è necessario utilizzare integratori alimentari contenenti questo elemento. Sale alimentare con sale iodato. Ma inizialmente è necessario determinare cosa esattamente manca nel corpo, il problema potrebbe non essere nel deficit di questo componente, ma non in un'altra sostanza.

Pro e contro dell'uso

Puoi trovare sia aspetti positivi che negativi di questo trattamento.

Lo iodio da acne è usato abbastanza spesso a causa di tali vantaggi:

  • Un farmaco efficace contro i focolai infiammatori, sia sul viso che su altre parti del corpo.
  • Puoi liberarti del pus sottocutaneo in due settimane di tale trattamento.
  • Minimi sforzi e costi per queste procedure.

svantaggi:

  • Utilizzare la soluzione con attenzione, poiché può causare ustioni chimiche e tossicità.
  • Divieto sul trattamento di grandi aree della pelle.
  • La possibilità di danni alla salute, tra cui l'iodismo.

Determinare se è possibile utilizzare il farmaco è necessario in ogni caso specifico. Ciò è dovuto al fatto che ha le sue controindicazioni:

  • presenza di tipo di pelle secca;
  • propensione a manifestazioni di allergia;
  • eccesso di iodio nel corpo.

Per il trattamento dell'acne interna sulla pelle del viso, è necessario consultare un dermatologo e, se necessario, altri specialisti. Se questo farmaco viene mostrato al paziente, il medico sceglierà il dosaggio e il metodo di applicazione necessari.

Quindi, la domanda se sia possibile spalmare i brufoli di iodio sul viso, gli specialisti in dermatologia danno una risposta positiva. Con un uso corretto, è possibile sbarazzarsi dell'eruzione sul viso in due settimane. Prima di iniziare il trattamento, è necessario consultare un medico esperto e accertarsi che il paziente non abbia controindicazioni all'uso di questo prodotto.

Recensioni

Elena, 17 anni:

Ho a lungo bruciato anguille sulla mia faccia con iodio. Hanno iniziato a preoccuparmi di me 5 anni fa, non sono così tanti, ma spiacevoli. Il rimedio aiuta all'inizio del processo infiammatorio, quando la pelle diventa rossa e inizia a far male, ma il brufolo non è ancora maturo.

Zahar, 22 anni:

Non mi importa dei brufoli sul viso, ma quando inizia il freddo, piccoli fuochi infiammatori appaiono sulle mie gambe e braccia. Li spalmo di iodio e tutto procede liscio.

Angelica, 28 anni:

Apprezzo l'uso di iodio e uso sempre questo farmaco per curare l'acne. Singole eruzioni cutanee sottocutanee che appaiono sul mento, passano bene e punti neri sul naso diminuiscono con la lozione di iodio insieme al peeling regolare dell'area problematica della pelle.

Iodio da acne

In ogni armadietto dei medicinali è necessariamente presente iodio.

Ha effetto anti-infiammatorio e antibatterico, è usato per la disinfezione e l'essiccazione della pelle.

È spesso usato per sbarazzarsi di acne, ma per non danneggiare la pelle, è necessario sapere condizioni d'uso questa medicina

Posso diffondere i brufoli con iodio?

Rimuove il grasso superfluo della pelle, contribuisce alla rapida scomparsa dell'infiammazione. Ma se usato impropriamente può lasciare ustioni.

Dermatologi in tutto il mondo sulla questione se cauterizzare i brufoli con iodio, non dare una risposta univoca. Alcuni credono che si tratta di uno strumento efficace per aiutare a dimenticare acne in modo permanente, mentre il secondo credono che l'iodio crea solo l'effetto di un trattamento, ma non ha alcun effetto sulla infiammazione, mentre altri sostengono che significa solo aggrava il problema dell'acne e provoca la comparsa di nuovi focolai di infiammazione.

Molti dermatologi non si occupano di trattare l'acne con iodio, ma si consiglia vivamente di rispettare le regole di utilizzo di questo farmaco.

Lo iodio aiuta con l'acne?

L'efficacia del farmaco dipende dalla fonte di infiammazione, dalle cause dell'apparenza e dal tipo di acne.

In che modo lo iodio combatte diversi tipi di eruzioni cutanee?

Whiteheads o patch

La sera prima di coricarsi, fai cauterizzare ogni miglio con iodio, cerca di non toccare zone della pelle sane. Al mattino per migliorare il risultato, pulire la pelle con acido salicilico. Ciò aiuterà il rapido rilascio di pus dall'infiammazione e dalla guarigione precoce dell'area interessata.

comedoni

I cosmetologi consigliano di non usare iodio, ma uno speciale soluzione di iodio, acqua e sale. Per la sua preparazione in un contenitore versare 100 g di acqua bollente, aggiungere 4 gocce di iodio e 1 cucchiaio. sale.

Con una soluzione calda ottenuta, immergere il tampone di cotone e pulire le aree della pelle con i comedoni 2 volte al giorno.

Brufoli sottocutanei

Questo farmaco uccide i batteri nocivi sulla pelle e scolorisce iodio.

Brufoli interni solitari

Il farmaco viene applicato acutamente sui brufoli, aiuta a liberarsi dall'infiammazione e dopo una settimana dai problemi con la pelle non ci sarà traccia.

Effetti collaterali

Per la persona È pericoloso usare lo iodio a dosi elevate, questo può portare a ustioni chimiche e iodismo (eccesso di prodotto medico nel corpo), che può causare seri problemi di salute. L'iper-saturazione del corpo con iodio ha due sintomi caratteristici: alito cattivo e una cavità orale colorata. Lo yodismo può essere accompagnato da debolezza, convulsioni, gonfiore della gola, vomito, diarrea.

Un altro sintomo è la comparsa di acne. L'eccesso di iodio esala dal corpo attraverso i pori, irritando la pelle e provocando l'infiammazione su di esso.

Se dopo l'uso di iodio c'è una forte secchezza della pelle, desquamazione e prurito, la procedura non deve essere ripetuta. Il dispositivo medico non avrà un effetto positivo, ci saranno nuovi problemi della pelle che dovranno essere trattati per un lungo periodo.

Regole del trattamento

Prima di usare lo iodio per curare l'acne, consultare uno specialista. Parlerà delle regole del trattamento, prescriverà la dose accettabile del rimedio e spiegherà come evitare gli effetti collaterali.

Per trattare la pelle con iodio, è necessario:

  • soluzione di iodio alcolica;
  • crema antibatterica;
  • tamponi di cotone;
  • mezzi gentili per il lavaggio.

Per utilizzare lo iodio per eliminare l'infiammazione della pelle, è necessario eseguire le procedure in 3 fasi:

Pulire la pelle

Può essere acquistato in farmacia o in un negozio di cosmetologia.

Non usare sapone per questo scopo, asciugherà la pelle e può scatenare una reazione allergica allo iodio.

Applicazione spot di iodio

Ogni infiammazione viene cauterizzata per diversi minuti.

Lo iodio asciugherà i brufoli e accelererà il processo di scomparsa dell'infiammazione purulenta.

Non tenere il tampone di cotone con iodio troppo a lungo. Ciò provocherà danni alla pelle e ustioni.

Uso di crema antibatterica

Applicare una crema antibatterica o una lozione dopobarba sulle zone infiammate.

Non usare olio cosmetico o idratante.

Per trattare la pelle invece dello iodio puro, puoi preparare una soluzione speciale che influenza delicatamente la pelle. Per prepararlo avrai bisogno di:

Mescolare alcol e iodio nelle stesse proporzioni e grasso con la soluzione risultante di acne e brufoli. Quindi trattare la pelle infiammata con una tintura di calendula.

Per sbarazzarsi dell'acne purulenta, hai bisogno di una foglia di aloe e iodio. Prima di andare a letto, applica una piccola parte della foglia di aloe all'infiammazione e lasciala tutta la notte, e quando il pus esce, olia il brufolo con iodio. Aiuterà a sbarazzarsi dell'infiammazione più velocemente.

I dermatologi non hanno ancora raggiunto un consenso sul trattamento della pelle da acne con iodio. Questo dispositivo medico ha da tempo dimostrato la sua universalità e necessità, ma non può sopportare tutte le infiammazioni.

Se decidi di usare lo iodio nella lotta contro l'infiammazione sulla pelle, all'inizio consultare il proprio medico sulle dosi dell'agente, sulle regole d'uso e controindicazioni.

Ricorda, lo iodio è alle prese con i brufoli, ma non elimina la causa del loro aspetto.

È possibile spalmare i brufoli con iodio?


Lo iodio è il prodotto farmaceutico più popolare, che viene utilizzato principalmente per la disinfezione di varie aree della pelle danneggiate. Tuttavia, oltre a ferite e tagli, lo iodio aiuta con l'acne o l'acne più grave.

L'acne si verifica sul viso a causa di un'infezione che entra nei pori della pelle. Naturalmente, osservando l'igiene e controllando regolarmente le condizioni della pelle con l'aiuto della profilassi dell'acne, è possibile evitare questi piccoli problemi, ma se l'acne è già comparsa, sarà necessario un piccolo sforzo e pazienza per restituire alla pelle un aspetto sano e ben curato.

Cauterizzare o non cauterizzare?

Se ci sono dubbi sul fatto che l'acne possa essere imbrattata con iodio, allora ci sono diverse opinioni su questo argomento.

Alcuni esperti dicono che questo è un modo inappropriato per trattare questo problema, poiché asciuga solo la pelle e non tratta il problema stesso.

Conclusioni su questo argomento suggeriscono una soluzione abbastanza semplice: lo iodio può essere usato come rimedio per l'acne, se si presta attenzione e si seguono i seguenti semplici consigli.

Applicare correttamente

Per la procedura di trattamento è necessario:

Suggerimenti per l'utilizzo

  • Prima della procedura, lavare accuratamente con un gel antibatterico per il lavaggio, che può essere facilmente acquistato in qualsiasi farmacia. In questo caso, si sconsiglia di usare sapone normale, poiché il suo uso può alterare così non un sano equilibrio della pelle del viso.
  • Prendi il cotton fioc. Successivamente, è necessario inumidire un sacco di tampone di cotone in iodio e alternativamente bruciare le anguille, tenendola, pochi minuti direttamente all'epicentro dell'irritazione. Pertanto, lo iodio non solo asciuga i brufoli, ma anche, penetrando negli strati profondi dell'epidermide, contribuirà a dissolvere il pus accumulato. È importante ricordare che la sua soluzione alcolica può seriamente danneggiare la pelle e lasciare una bruciatura, quindi non esagerare durante questa procedura.
  • Dopo aver bruciato con soluzione di iodio tutti i brufoli, si può avere una leggera sensazione di oppressione della pelle, quindi in questo caso è possibile utilizzare una crema antibatterica con acido salicilico o dopobarba. Ma in nessun caso non si dovrebbe applicare una crema idratante o olio, altrimenti tutto il lavoro sarà invano.

In un modo così semplice, puoi sopportare spiacevoli manifestazioni sulla pelle per una settimana. Ricorda che il processo di cura dell'acne non è veloce e un risultato istantaneo non vale la pena aspettare. Dopo la procedura, provocherai solo la prima fase del trattamento - questa è l'uscita di pus, e solo allora l'acne gradualmente scenderà. La soluzione alcolica di iodio deve essere utilizzata con attenzione, in modo da non danneggiare la pelle.

Iodio contro l'acne sul viso

No, probabilmente nessuno al mondo che non conosce le proprietà dello iodio. In medicina, il farmaco viene usato molto ampiamente, poiché questa soluzione alcolica colpisce attivamente vari funghi, virus e batteri.

Molti in tempi diversi hanno scoperto da soli e non proprio la solita applicazione di iodio - questo liquido "corrosivo" era bruciato dall'acne. E continuano a tossire fino ad ora, rifiutando i farmaci più moderni.

Non è sorprendente lo iodio da acne ha molti seguaci attivi e avversari altrettanto ardenti.

Il cauterizing non può essere abbandonato

È possibile spalmare i brufoli con iodio? Ognuno decide per se stesso. Alcuni esperti di pelle pulita lo dichiarano con sicurezza i farmaci contenenti iodio non combattono il problema, ma asciugano solo la pelle.

Altri notano: lo iodio colpisce attivamente il brufolo esposto, sopprimendo il suo sviluppo. In uno, entrambi i lati sono solidi: con un'attenta applicazione sulla pelle, il rimedio è sicuro.

Il principio principale dell'applicazione dello iodio contro l'acne è l'uso puntuale. Per l'infiammazione del punto ciottoloso sarà necessario:

  • Schiuma o gel per il lavaggio;
  • iodio;
  • tamponi di cotone;
  • crema con effetto antibatterico.

Applicare una soluzione di iodio per lubrificare l'acne regolarmente. In questa condizione, il contenuto dell'infiammazione uscirà dopo 5-7 giorni.

Iodio contro l'acne: uso sicuro

Lo iodio lascia brutti punti bruni sulla pelle, quindi usarlo è raccomandato di notte, in modo che sia completamente assorbito.

Dopo aver preparato tutto il necessario, passare alla procedura di "cauterizzazione":

  1. Pulisci accuratamente il viso. L'effetto migliore prima della cauterizzazione dello iodio sarà l'uso di fondi morbidi per il lavaggio. Il solito sapone non è adatto: la pelle sovraffollata non è il miglior trampolino per la manipolazione precisa della moxibustione;
  2. Il tampone di cotone è abbondantemente inumidito con iodio e tenuto per 10-15 secondi al centro dell'infiammazione. La soluzione alcolica secca i brufoli e, penetrando nell'epidermide, aiuta a dissolvere il pus accumulato. La cosa principale è non esagerare e non bruciare la pelle;
  3. Dopo la cauterizzazione, ci sarà una sensazione di pelle tesa. È ora di usare una crema con un effetto antibatterico o un aiuto per la rasatura. La crema idratante non deve essere usata.

Le manipolazioni eseguite sono i passaggi principali nell'uso di iodio contro l'acne.

Ma la natura dei processi infiammatori sul viso non è la stessa. Esistono diversi tipi di acne:

  • punti neri (comedoni);
  • whiteheads (posatoi);
  • brufoli interni (pustole, papule).

Lo iodio nella lotta contro ciascuna di queste specie viene utilizzato, date le piccole sfumature.

Se, dopo la cauterizzazione con iodio, il viso diventa rosso e una sensazione di bruciore della pelle, devi lavarti la faccia e applicare una maschera di patate crude grattugiate. Assorbe lo iodio che non ha assorbito e calma la pelle.

Se lo iodio aiuta con l'acne in circostanze simili, la domanda è retorica. Cauterizzazione dovrà fermarsi.

Iodio contro punti neri

Questo è il caso in cui lo iodio non è raccomandato come rimedio cauterizzante in vista di inefficienza assoluta. L'inquinamento "siede" troppo in profondità nei pori.

Con i comedoni aiuterà una semplice lozione di acqua, sale e lo stesso iodio. Mezzo bicchiere di acqua calda mescolato con un cucchiaio di sale e aggiungere quattro gocce di iodio.

La soluzione raffreddata viene utilizzata per lo scopo previsto:

  • un batuffolo di cotone imbevuto di liquido viene applicato al sito colpito dai comedoni;
  • un pezzo di polietilene è fissato sulla parte superiore del disco, che viene "riscaldato" con un asciugamano ripiegato in più strati (effetto bagno);
  • La lozione viene tenuta per 10-15 minuti, dopo che la pelle è stata asciugata.

La procedura viene ripetuta più volte, mantenendo la soluzione in uno stato caldo. Dopo aver cotto il vapore di iodio, i punti neri possono essere rimossi con una leggera compressione della pelle. In questo caso, l'epitelio non è danneggiato.

Pentole in iodio

I punti bianchi sono trattati con iodio, se l'infiammazione è insignificante. Se sono "cresciuti" in aree significative della pelle, ci può essere irritazione o anche una reazione allergica.

È necessario cauterizzare le zone con iodio puntualmente durante la notte, non toccare la pelle non interessata da brufoli.

Durante il bagno del mattino, si consiglia di pulire i frammenti della pelle trattati con canfora o alcool salicilico, acqua di colonia.

La procedura faciliterà il rilascio anticipato di pus dal punto focale dell'infiammazione e la sua rapida guarigione.

Dopo diverse procedure, la pelle sopra il cedevole diventerà più sottile e aperta, le palline bianche usciranno.

Iodio e brufoli interni

Pustole e papule vengono cauterizzate con un batuffolo di cotone nel solito modo. L'estremità dell'asta viene mantenuta al centro del brufolo per 10-15 secondi.

Ma così in cosmetologia vengono solo con singoli punti focali di infiammazione. In questo caso, una base tonale può essere applicata all'area trattata della pelle.

Posso bruciare i brufoli interni con iodio, se sono già "maturi"? In questo caso, è meglio schiaccia tre compresse di analgin e versale in una fiala di iodio.

Il liquido risultante è incolore, non lascia macchie sulla pelle e colpisce rapidamente i brufoli. Applicarlo dovrebbe essere cinque volte al giorno dalla solita applicazione puntata.

Se il brufolo è "maturo", puoi usare l'aloe. Un pezzo di foglia della pianta deve essere rimosso e applicato al brufolo prima di andare a letto. Dopo tre o quattro trattamenti, l'aloe attirerà il pus dal centro dell'infiammazione. È lubrificato con una soluzione di iodio incolore fino a scomparire completamente.

Gli adolescenti non consigliano l'uso di iodio per l'acne. La causa di eruzioni cutanee in giovane età è di solito uno sfondo ormonale instabile, e non l'infiammazione nei pori.

Maschere e lozioni con iodio da acne

Puoi sbarazzarti dell'acne con l'aiuto di maschere "fatte in casa". I componenti delle miscele sono disponibili e molti sono sempre a portata di mano:

  1. Cinque gocce di iodio sono mescolate con un cucchiaino di miele, ½ cucchiaino di olio di ricino e un cucchiaino di vaselina. La maschera viene applicata circolarmente sulla pelle e tenuta per circa un'ora;
  2. Mescolare in proporzioni uguali di alcol e una soluzione di iodio al 5%. Trattare i brufoli, quindi lubrificare i fuochi dell'infiammazione con la tintura di calendula;
  3. Schiaccia due compresse di aspirina, sciogli in mezzo bicchiere d'acqua, aggiungi tre gocce di iodio. Prima di andare a letto, asciuga il viso;
  4. In un cucchiaio di miele riscaldato, aggiungi tre gocce di iodio, due cucchiaini di panna acida. Mescolare, applicare su zone infiammate o sull'acne. Tenere la maschera per 15 minuti;
  5. Mescolare tre gocce di iodio, un cucchiaio di aloe e succo di miele, una goccia di perossido di idrogeno. Sono applicati in senso critico per due o tre giorni;
  6. Mezzo cucchiaino di vaselina viene allevato in un cucchiaino di crema nutriente, aggiungere quattro gocce di iodio. Applicare sul viso uno spesso strato per mezz'ora;
  7. Mescolare mezzo bicchiere di vodka, albume e sei gocce di iodio. Applicare due volte al giorno. Dopo aver rimosso la maschera, idratare la pelle con una crema densa.

Si sconsiglia di trattare i brufoli con iodio per più di due mesi. È necessario interrompere il corso per 25-30 giorni. Altrimenti, il corpo diventa troppo saturo del farmaco e si sviluppa una specifica malattia dello iodismo.

Pro e contro di applicare lo iodio contro l'acne

Il trattamento con iodio, come qualsiasi metodo per combattere l'infiammazione della pelle, ha i suoi vantaggi e svantaggi.

pro:

  • efficacia. Un paio di settimane dopo la corretta applicazione di iodio avrà un effetto evidente. Una soluzione di iodio eliminerà il pus e guarirà il sito della lesione;
  • economicità e disponibilità di fondi.

contro:

  • capacità dei mezzi di provocare una reazione allergica;
  • la possibilità di ottenere una bruciatura della pelle (con uso improprio di iodio);
  • L'overdose del farmaco può provocare un deterioramento delle condizioni generali del corpo.

Lo iodio non è raccomandato per le donne durante la gravidanza e per i bambini di età inferiore ai due anni, indipendentemente dalla localizzazione dell'infiammazione.

Effetti collaterali

Lo iodio è molto popolare e disponibile. Ma il suo uso ha alcuni effetti collaterali e alcune controindicazioni.

Eccessiva saturazione del corpo con il farmaco provoca il cosiddetto iodismo, che ha sintomi specifici: un cattivo odore alla respirazione e una cavità orale scolorita.

Lo yodismo in forma acuta è accompagnato da:

  • affaticamento veloce;
  • contrazioni muscolari involontarie;
  • sensazione di sudorazione in gola;
  • vomito;
  • diarrea
  • vertigini;
  • sete.

Ma soprattutto lo iodio si manifesta come un'acne. Questo iodio "extra" lascia gli organi attraverso i pori, provocando l'infiammazione della pelle.

Se la fonte di eruzioni cutanee è sconosciuta, È necessario pensare, se è possibile spalmare macchie sul viso uno iodio.

Le conseguenze spiacevoli possono verificarsi in caso di iodio sulla pelle sana. Si sconsiglia di utilizzare i proprietari di eruzioni cutanee allergiche secche e inclini alle allergie.

Quando osservato dopo l'applicazione di iodio eccessiva secchezza della pelle, il suo peeling e prurito le procedure dovrebbero essere fermate. Lo iodio in questo caso non curerà l'acne, ma aggiungerà solo nuovi problemi alla pelle.

E se brucio iodio con punti neri causati da iodio, puoi aggravare la situazione e portare la reazione allergica a un grado molto grave. E in tali circostanze, l'uso di farmaci contenenti iodio dovrebbe essere escluso.

Si raccomanda, inoltre, di cercare aiuto per la pulizia interna del corpo per gli specialisti.

Le moderne tecnologie rappresentano iodio nella forma di un marcatore (Lecker-iodio), unguenti e gocce (zolfo-iodio). Queste forme, come lo iodio ordinario, hanno proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e riassorbibili.

Controindicazioni per l'uso

Iodio contro l'acne sul viso e in altre parti del corpo categoricamente non raccomandato se disponibile:

  • alta sensibilità del corpo allo iodio;
  • patologie della tiroide;
  • la tubercolosi;
  • diatesi;
  • alcune malattie della pelle.

La maggior parte parte di controindicazioni è rivelata ad applicazione interna d'iodio, ma è migliore per esser riassicurato. La capacità del farmaco di essere assorbita nel corpo attraverso la pelle non è elevata, non più del due percento, ma esiste ancora.

L'effetto dopo l'applicazione di iodio non sarà momentaneo, sarà necessario cauterizzare i focolai di infiammazione più di una volta. Tuttavia, letteralmente il giorno dopo la combustione, i brufoli si asciugano, si formano delle croste. Dopo un altro paio di giorni, le ferite inizieranno a guarire. Il periodo, che mostra chiaramente come funziona lo iodio, è una settimana.

tuttavia L'uso di iodio non si giustifica. Questo è possibile se l'acne segnala un malfunzionamento nel corpo. Aiutare a sbarazzarsi di loro sarà solo uno specialista competente.

Se è possibile cauterizzare i brufoli con iodio sul viso: beneficio o danno?

Quali sono gli unici mezzi per non andare all'ingresso, per restituire alla pelle un aspetto sano in presenza di eruzioni cutanee infiammate e acne. Le aziende farmaceutiche offrono una vasta selezione di farmaci ad alto prezzo. Ma ci sono mezzi semplici ed economici usati nella terapia complessa. Tale droga è iodio. Se è possibile cauterizzare i brufoli con iodio sul viso e come farlo correttamente, consideriamo più in dettaglio.

Se è necessario cauterizzare?

Gli operatori sanitari hanno una doppia opinione. Alcuni credono che lo iodio si asciughi e rassoda la pelle, esacerbando il problema dell'acne. Altri parlano di un momento positivo sotto forma di disinfezione e azione antisettica, che non consente ai microrganismi patologici di continuare la loro riproduzione.

I vantaggi dell'uso di iodio nel trattamento dell'acne e dell'acne:

  • "Stretching" di contenuti purulenti alla superficie;
  • guarigione e assistenza nella rigenerazione;
  • basso costo;
  • disponibilità onnipresente;
  • presenza di ogni persona nel cassone della medicina di casa.
  • sviluppo di una reazione allergica con ipersensibilità individuale alla sostanza attiva;
  • la formazione di un'ustione della pelle con un uso prolungato ed eccessivo;
  • la possibilità di una sovrabbondanza di iodio nel corpo con applicazione incontrollata e lo sviluppo di iodio.

Prima di utilizzare qualsiasi farmaco, incluso lo iodio, è necessario consultare un dermatologo (se necessario con un endocrinologo).

Anti-acne e acne

Un prerequisito è controllare le allergie ai componenti delle soluzioni di iodio. Per questo, una goccia del farmaco viene applicata all'area con la pelle più sottile (ad esempio, l'avambraccio). In assenza di ipersensibilità, il velo non reagirà. In caso di iperemia, prurito, irritazione, iodio non può essere usato per cauterizzare per l'acne.

Prima di trattare gli elementi patologici, la pelle del viso viene pulita con una lozione antibatterica o gel per il lavaggio. Il sapone usuale non è raccomandato, in quanto migliorerà l'effetto di overdrying.

  1. Lo iodio viene applicato su un batuffolo di cotone.
  2. Avvolgendo la bacchetta in una soluzione, questa viene applicata direttamente sul brufolo, in modo da non influire sui tessuti vicini sani.
  3. Mantieni questa posizione per circa un minuto. Il farmaco penetra negli strati profondi dell'epidermide.
  4. Dopo alcune ore, una crema con effetto antibatterico viene applicata sulla pelle del viso. Questo elimina la sensazione di secchezza e oppressione.
  5. Un singolo utilizzo di una soluzione di iodio non risolve il problema. Cauterizzazione dovrebbe verificarsi come un corso di trattamento.

Dopo 2-3 giorni sulla superficie delle eruzioni compare una densa crosta. Dopo il suo rifiuto, hanno luogo i processi di rigenerazione e restauro dei tessuti. Non puoi strappare la crosta da solo, perché al suo posto potrebbero esserci delle cicatrici che rovinerebbero l'aspetto in futuro.

Per combattere l'acne, i dermatologi consigliano di utilizzare una soluzione fatta indipendentemente da acqua, iodio e sale. Per questo, in una mezza tazza di acqua bollente aggiungere un cucchiaio di sale e 4 gocce di soluzione di alcol iodio. Il disco di cotone immerso nella sostanza risultante, pulire le aree problematiche due volte al giorno.

La stessa prescrizione, ma con l'aggiunta di 2 compresse triturate di acido acetilsalicilico, è efficace anche con i brufoli sottocutanei. Inoltre, analgin decolorerà il colore dello iodio, che consentirà di utilizzare il rimedio anche prima di uscire di casa.

Estrarre il contenuto purulento di acne sulla superficie aiuterà la combinazione di iodio con una foglia di aloe. La foglia viene applicata alla zona dell'acne per la notte, e dopo che il nucleo purulento scompare, è necessario bruciare con lo iodio. Manifestazioni ridotte di infiammazione, arrossamento viene arrestato.

Perché lo iodio non può essere efficace?

Non sempre il problema della comparsa di acne e dell'acne è nascosto nei processi patologici locali. Se l'acne è una conseguenza dell'interruzione del tratto gastrointestinale o dei cambiamenti ormonali, la soluzione di iodio avrà l'effetto previsto, ma le eruzioni appariranno nuovamente.

Ciò avverrà fino a quando gli specialisti non determineranno la causa principale e non prescriveranno il trattamento appropriato. Lo iodio può essere utilizzato come componente di una terapia complessa, insieme a farmaci sistemici e altri rimedi locali.

Proprietà medicinali della soluzione di iodio

Lo iodio è ampiamente usato nella terapia locale. I preparati che hanno una sostanza nella loro composizione hanno un marcato effetto antimicrobico e antifungino. La distruzione di microrganismi patologici si verifica a causa della coagulazione delle proteine ​​di una cellula estranea con una soluzione di farmaco.

Lo iodio partecipa al normale funzionamento della ghiandola tiroidea, migliora i processi di dissimilazione e stimola il metabolismo dei grassi e delle proteine.

Composizione e forme farmaceutiche della sostanza

Lo iodio è ottenuto sotto forma di elementi cristallini da fango di trivellazione petrolifera e ceneri di alghe. I cristalli praticamente non si sciolgono in acqua, quindi la maggior parte dei preparati combina iodio con alcool etilico o ioduri di potassio e sodio.

Presso i punti farmacia, lo iodio può essere acquistato nelle seguenti preparazioni:

  1. Soluzioni all'alcool nella forma del 5% e del 10% di concentrazione della sostanza attiva. Sono usati per uso esterno in malattie della pelle e delle mucose, all'interno - per malattie dei vasi sanguigni e del sistema respiratorio. Hanno l'aspetto di una sostanza marrone con un odore specifico.
  2. Le soluzioni acquose di ioduri sono la soluzione di Lugol, Yodopirone, Betadine, Iodonato, Povidone-iodio, Yoks. Un gruppo di farmaci è usato per trattare ferite infette in odontoiatria, chirurgia, commubustologia, traumatologia. Efficace contro le infezioni batteriche e virali, la superinfezione. Utilizzato in specie pure e diluite, a seconda del campo di applicazione.
  3. Compresse - Antistrum, Microiod, Campod, Iodophol, Iodio-Attivo. Sono assunti per via orale per il trattamento della patologia tiroidea, con avvelenamento cronico con metalli pesanti, malattie dell'apparato respiratorio.
  4. Agenti radiocontrastici a base di iodio - Urografina, Verografina, Triombrast. I farmaci vengono somministrati per via endovenosa e vengono portati via con i reni. Sono visibili sulle immagini a raggi X, che consente di valutare la pervietà e la condizione degli organi interni.
  5. Iodoform è disponibile sotto forma di polvere, polvere, unguento. Utilizzato in traumatologia, chirurgia e odontoiatria (per il trattamento dei canali radicolari).

La maggior parte dei farmaci a base di iodio richiede test per la sensibilità individuale per prevenire reazioni allergiche. Non dipende dalla forma dei mezzi utilizzati.

Applicazione interna

Prendendo i preparati di iodio per via orale è indicato nelle seguenti patologie:

  • ipertiroidismo;
  • mercurio e intossicazione da piombo;
  • gozzo endemico;
  • aterosclerosi;
  • malattie croniche dell'apparato respiratorio;
  • la sifilide;
  • ozena;
  • laringite atrofica.

Lo iodio entra nel corpo umano con cibo, additivi biologici o medicinali. La norma giornaliera richiesta è 150 mcg. Nella dieta, viene fornito con cavolo di mare, pesce di mare (passera, halibut, branzino, tonno), verdure, carne e cereali.

Controindicazioni

Non è raccomandato l'uso di soluzioni di iodio in caso di ipersensibilità dell'organismo alla sostanza attiva, ipertiroidismo tiroideo, malattie della pelle sullo sfondo del diabete mellito, così come dermatiti di varie eziologie.

All'interno non è prescritto in questi casi:

  • la tubercolosi;
  • malattia renale cronica;
  • adenoma di diversa localizzazione;
  • diatesi emorragica;
  • pyoderma;
  • malattie allergiche;
  • periodo di gravidanza;
  • bambini sotto i 5 anni.

Consulenza di specialisti

Ci sono diverse raccomandazioni utili per l'utilizzo del farmaco nella lotta contro l'acne e le eruzioni patologiche:

  1. Utilizzare il prodotto prima di andare a letto, in quanto lascia segni evidenti sulla pelle.
  2. Non applicare bende o cerotti adesivi sul sito di combustione. Ciò contribuisce a una maggiore moltiplicazione della microflora batterica.
  3. Nel trattamento dell'acne, lo iodio viene utilizzato solo esternamente.
  4. Combinare con altri farmaci che vengono utilizzati nella terapia dell'acne.
  5. È possibile combinare lo iodio con una tintura di calendula e alcol etilico. La miscela dovrebbe essere spazzata aree problematiche due volte al giorno. Dopo la completa scomparsa delle eruzioni cutanee, la pelle viene trattata con una tintura di calendula per prevenire le ricadute.

Ognuno sta cercando di raccogliere un farmaco che sarà efficace in una situazione particolare, tuttavia, si dovrebbe ricordare che anche il rimedio più efficace non può essere usato in modo avventato. Il consiglio del dermatologo ti aiuterà a scegliere un regime di trattamento e il rispetto delle istruzioni restituirà alla pelle del viso un aspetto sano e attraente.

video

Mancanza di iodio nel corpo - pericolo, sintomi. Come compensare la mancanza di iodio

Lo iodio aiuta contro l'acne?

Lo iodio è una delle medicine più famose e popolari. È usato per il trattamento di ferite, disinfezione, per raffreddori e malattie della tiroide. A volte si consiglia di utilizzare per il trattamento dell'acne.

Il brufolo è un processo infiammatorio causato da vari batteri, quindi la disinfezione non fa male. Oggi scoprirai se lo iodio aiuta con l'acne e come usarlo.

Cosa aiuta lo iodio?

Per quanto riguarda l'efficacia di questo rimedio con l'acne, ci sono ancora controversie. Alcuni dermatologi insistono sul fatto che possa e debba essere usato, altri ritengono che provochi solo un aumento delle eruzioni cutanee. Proviamo a capire questo problema, soppesando tutti i pro e i contro.

I risultati positivi della cauterizzazione con lo iodio si manifestano grazie alle sue proprietà antisettiche e di essiccazione. Molti, che ne hanno provato l'effetto, erano convinti che sembrava funzionare dall'interno, dissolvendo il fuoco dell'infiammazione. Ma alcuni provocano la comparsa di nuova acne, soprattutto con un tipo di pelle grassa. Cioè, ha un effetto individuale su una persona, a seconda delle sue caratteristiche: una aiuta e l'altra fa male.

Come applicare?

Se si applicano solo i brufoli con iodio, non ci sarà alcun effetto speciale - è necessario utilizzarlo correttamente.

  1. Lavare usando un gel o una schiuma. Puoi scegliere qualsiasi prodotto, ma non dovrebbe asciugare la pelle. Non usare sapone normale per non disturbare l'equilibrio della pelle.
  2. La bacchetta imbottita si inumidisce in una soluzione di iodio e tratta puntualmente i brufoli. A ciascuno di essi, fermati per almeno un minuto. Questo aiuterà ad asciugare il brufolo. Inoltre, il farmaco penetra negli strati profondi dell'epidermide e promuove il riassorbimento dell'ascesso.
  3. Lo iodio è efficace contro l'acne, ma dopo la cauterizzazione, c'è una sensazione di oppressione. Lozione antibatterica con acido salicilico o un aiuto per la rasatura aiuterà ad eliminare queste sensazioni spiacevoli. Non hai bisogno di usare oli e crema idratante - questo ridurrà tutti i tuoi sforzi a zero.

Una semplice procedura ti aiuterà a sbarazzarti delle eruzioni più velocemente. Non aspettare un risultato immediato: apparirà con il tempo. E non dimenticare che alcuni esperti parlano contro la moxibustione, consentendo solo una lubrificazione accurata dell'area intorno al brufolo.

Uso di iodio in diversi tipi di acne

I brufoli sono diversi. A seconda della natura delle eruzioni cutanee, è possibile giudicare l'efficacia o l'inutilità dell'uso del farmaco.

  1. Punti neri o comedoni. Rimuovere i punti neri non funzionerà, ma è possibile ridurre la probabilità della loro infiammazione con lo sfregamento periodico con una lozione appositamente preparata. Una mezza tazza di acqua bollente dovrebbe essere aggiunta 3 gocce di iodio e un cucchiaio di sale. Dopo che la soluzione si è leggermente raffreddata, inumidire il tampone di cotone e asciugare le aree problematiche. La procedura non dovrebbe essere ripetuta troppo spesso.
  2. Singoli brufoli interni. Contro di loro, la procedura di cauterizzazione che abbiamo descritto sopra è efficace.
  3. Brufoli interni abbondanti. L'enorme inconveniente dell'uso di iodio è la colorazione della pelle in giallo, che è difficile da nascondere anche con una base. Pertanto, con abbondanti eruzioni cutanee, è possibile aggiungere analgin. Decolora il prodotto e aiuta a far fronte più velocemente ai batteri.
  4. Le anguille bianche o come vengono chiamate in un altro modo sono "patsy". Sono difficili da trattare, perché non hanno via d'uscita. Con l'uso regolare di iodio aiuterà a renderli meno pronunciati. È meglio combinare due farmaci - alla sera iodio e al mattino alcol salicilico.

Puoi usare un'altra ricetta semplice. Per lui hai bisogno di iodio, alcool medico e tintura di calendula. Lo iodio si combina in uguali proporzioni con l'alcol, il che riduce la concentrazione del principio attivo e riduce la probabilità di ustioni.

Lubrificare i brufoli con la soluzione di cui si ha bisogno ogni giorno, di notte e ripetere la procedura finché i segni dell'infiammazione non scompaiono completamente. La tintura di calendula viene utilizzata separatamente per pulire la pelle dell'intero viso. Ha qualità purificanti, lenitive e antinfiammatorie.

Ho bisogno di usare lo iodio con molta attenzione, dal momento che questo farmaco provoca spesso un'intolleranza individuale, che provoca irritazioni aumentate e la comparsa di ustioni chimiche. Se sei incline alle allergie, è meglio scegliere un altro rimedio.

Ricette per maschere con iodio

Lo iodio può essere aggiunto a varie maschere dall'acne per conferirgli proprietà antinfiammatorie più pronunciate. Qui diamo alcune delle ricette più efficaci.

  1. Maschera con aspirina. Due compresse di aspirina frizionare in polvere, aggiungere ad essa un cucchiaio di acqua e due gocce di iodio. Applicare alle aree problematiche e lasciare la notte. Al mattino, lavati, come al solito.
  2. Il miele non ha solo effetti anti-infiammatori, ma anche nutrizionali grazie alla sua ricca composizione. L'aggiunta di questa maschera alla maschera attenuerà l'effetto dello iodio. Prendi un cucchiaio di miele e panna acida, aggiungi al composto due gocce di iodio. Applicare sul viso e lasciare agire per 20 minuti.
  3. Con gravi eruzioni cutanee, prendere un cucchiaio di miele e succo di aloe, aggiungere due gocce di iodio e perossido. Mescolare bene e applicare sulle aree interessate per venti minuti.

Tali maschere non dovrebbero essere fatte ogni giorno - due volte a settimana sono sufficienti.

misure precauzionali

Molti commettono errori, portando solo a un deterioramento dello stato. Per evitare ciò, osservare le semplici precauzioni.

  1. Prima dell'uso, consultare un dermatologo e un endocrinologo. Questa sostanza è necessaria per una persona per il pieno funzionamento della ghiandola endocrina, ma esiste una cosa come "iodismo". Questo è un avvelenamento da iodio o una sovrabbondanza nel corpo. Non si verifica molto spesso, ma è una controindicazione assoluta all'uso di iodio.
  2. Prima del primo utilizzo, testare una reazione allergica, poiché lo iodio provoca spesso reazioni indesiderate. Applica un po 'di soldi al gomito e aspetta un po'. Se in mezz'ora - un'ora non hai notato arrossamento, irritazione, prurito, allora puoi provare a curare l'acne.
  3. Molti sono spaventati dal colore brillante del rimedio, o meglio dalle macchie che lascia sulla pelle. Esegui la procedura per la moxibustione la sera - dal mattino degli spot non ci sarà traccia.
  4. Alcuni ammettono un errore imperdonabile, attaccando un bastoncino con un cerotto. Considerando che questa azione sarà più forte, riceveranno una bruciatura. Non puoi farlo in alcun modo!
  5. Non lasciarsi trasportare dall'uso di iodio. Non usarlo per un lungo periodo, anche se noti dei buoni risultati. Effettuare il trattamento con corsi brevi, facendo sempre una pausa abbastanza lunga.

Nonostante l'efficacia, lo iodio non deve essere utilizzato come agente indipendente. Nella lotta contro l'acne, un approccio integrato è molto importante: fare una dieta sana, purificare il corpo, cercare una vera fonte di acne ed eliminarla. Questo è l'unico modo per ottenere risultati eccellenti.

Se è possibile cauterizzare l'acne con iodio e altri farmaci disponibili da una cassa di medicina di casa

Posso bruciare i brufoli con iodio? Questa domanda si pone spesso nelle persone che soffrono di frequenti eruzioni cutanee. Risulta che la risposta ad esso è ambigua. E da diversi specialisti, a volte puoi sentire opinioni direttamente opposte su questo argomento.

Se è possibile cauterizzare i brufoli con iodio: tutti "per" e "contro"

Come sapete, il fattore che provoca la comparsa di acne è il batterio patogeno. E non importa come lo iodio venga prima per aiutare nei casi di necessità di disinfettare la ferita o il taglio? Tuttavia, il caso con i brufoli è speciale. Dopo tutto, l'infezione nell'acne non si trova sulla superficie della pelle, ma nei pori ostruiti. Lo iodio aiuterà in questo caso?

Argomenti contro la cauterizzazione dell'acne con iodio

Gli oppositori di cauterizzazione dell'acne con iodio propongono in difesa delle loro opinioni i seguenti argomenti:

  • l'uso di iodio contro l'acne può causare una reazione allergica in una persona;
  • se usato impropriamente, è possibile bruciare gli strati superiori della pelle;
  • mania di iodio eccessivo può influenzare negativamente la salute generale di una persona;
  • lo iodio lascia tracce poco attraenti sulla pelle.

Argomenti per la cauterizzazione dell'acne con iodio

I sostenitori della cauterizzazione dell'acne con iodio forniscono i seguenti motivi:

  • lo iodio è un rimedio abbastanza efficace, attira bene il pus dal brufolo e contemporaneamente guarisce la ferita;
  • il prodotto è facilmente disponibile, poiché ha un costo basso e viene venduto praticamente in qualsiasi farmacia.

E inoltre, gli esperti che sostengono l'uso di iodio contro l'acne, sostengono che se si seguono alcune regole d'uso, quasi tutti i punti negativi dall'uso di questo farmaco possono, nella maggior parte dei casi, essere ridotti al minimo.

Come curare l'acne con iodio correttamente

Prima, per bruciare un brufolo con iodio, è necessario togliere da una pelle tutto l'inquinamento, compreso cosmetici. Questo dovrebbe essere fatto usando gel morbidi idratanti per evitare un'eccessiva asciugatura della pelle.

Con un batuffolo di cotone densamente inumidito con soluzione di iodio, è necessario individuare alternativamente cauterizzazione dell'acne. Si consiglia di tenere un bastoncino di iodio per qualche secondo direttamente sulla parte superiore dell'anguilla. Questo è fatto in modo che la soluzione possa penetrare la pelle e aiutare a risolvere rapidamente il sebo.

Nel caso in cui dopo la procedura di cauterizzazione sulla pelle compaia una sensazione di oppressione, dopo aver usato iodio è possibile applicare una crema antibatterica sulla pelle - ad esempio, la Clindamicina Crema. Si noti che vari oli cosmetici e idratanti sono in questo caso un'opzione inadatta.

Cauterizzare i brufoli con iodio o usare altri mezzi?

Lo iodio non è l'unico rimedio disponibile che può essere trovato in qualsiasi momento nell'armadietto delle medicine di casa. Per la cauterizzazione dell'acne è molto spesso utilizzato e alcuni altri, farmaci molto comuni: alcool, perossido di idrogeno, acqua di colonia. Se sia possibile farlo o farlo, e se tale moxibustione per spot sia irta di conseguenze?

Posso cauterizzare l'acne con l'alcol?

Coloro che, quando l'acne, come misura di emergenza, utilizza per cauterizzazione dell'alcool medico o medico, si dovrebbe sapere che fanno un errore grossolano. Naturalmente, la soluzione concentrata combatte bene contro i microbi, ma agisce in modo troppo aggressivo sulla pelle, ed è persino in grado di lasciare tracce su di essa sotto forma di ustioni chimiche.

Per cauterizzare i brufoli, è meglio utilizzare soluzioni contenenti alcol, ad esempio alcol salicilico, borico o levomicetinico. Inoltre, un buon mezzo per cauterizzare i brufoli è una tintura alcolica di calendula. Tuttavia, questi farmaci dovrebbero essere usati con molta attenzione. Tutti, di regola, disinfettano bene le ferite dall'acne, promuovono la loro guarigione, aiutano a sbarazzarsi delle macchie nere. Ma, in questo caso, tutte le soluzioni contenenti alcol hanno un importante inconveniente: asciugano drasticamente la pelle, e con un'applicazione troppo frequente possono addirittura causare ustioni sulla pelle delicata.

Posso bruciare i brufoli con il perossido di idrogeno?

Il perossido di idrogeno è un eccellente disinfettante. Quando è cauterizzata per l'acne, li asciuga bene, e si comporta bene con l'infezione. Tuttavia, insieme con la ferita da acne, il perossido inoltre asciuga bene e la pelle. Pertanto, utilizzare questo rimedio per combattere l'acne è meglio che individuare. Da quando una soluzione di perossido di idrogeno colpisce una pelle sana, si può formare una bruciatura.

Ottenere un effetto positivo quando la cauterizzazione per l'acne con perossido di idrogeno può essere nei casi in cui il loro aspetto è causato da infezione esterna della pelle, fattori catarrali o a causa del blocco dei pori. Nelle patologie gravi, il perossido di idrogeno ha probabilmente solo un lieve effetto infiammatorio. In questo caso, è meglio utilizzare per il trattamento dell'acne con creme o gel speciali per l'acne.

Posso cauterizzare con la colonia?

L'acqua di colonia è un altro mezzo molto popolare (specialmente nella vecchia generazione) per curare l'acne. Esso, così come l'alcol medico, può avere un forte effetto antibatterico. Ma, usarlo per le procedure, in particolare sulla pelle delicata del viso non segue, dal momento che può causare gravi ustioni.

Un altro fattore importante contro la cauterizzazione dell'acne colonia è che i cosmetici contengono un gran numero di componenti aggiuntivi che possono causare allergie. Inoltre, di regola, le colonie hanno un odore acuto e non sempre piacevole.

Per riassumere, si può affermare che è possibile cauterizzare l'acne con iodio, o altri farmaci disponibili a portata di mano, ma dovrebbe essere fatto solo se si osservano le misure di sicurezza. E alla prima occasione, è meglio, ancora, ottenere mezzi speciali per il trattamento dell'acne.

Scopri quali mezzi speciali possono essere utilizzati nella lotta contro l'acne, è possibile dal video.